Corsi - triennio

Flauto dolce

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
Alta Formazione Artistica e Musicale

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA
“B. MADERNA” - CESENA


Flauto dolce - triennio

PDF scaricato in data 27/01/2023

 

OBIETTIVI FORMATIVI

Al termine degli studi relativi al Diploma Accademico di primo livello in FLAUTO DOLCE, gli studenti devono aver acquisito le conoscenze delle tecniche e le competenze specifiche tali da consentire loro di realizzare concretamente la propria idea artistica. A tal fine sarà dato particolare rilievo allo studio del repertorio più rappresentativo dello strumento - incluso quello d’insieme - e delle relative prassi esecutive, anche con la finalità di sviluppare la capacità dello studente di interagire all’interno di gruppi musicali diversamente composti. Tali obiettivi dovranno essere raggiunti anche favorendo lo sviluppo della capacità percettiva
dell’udito e di memorizzazione e con l’acquisizione di specifiche conoscenze relative ai modelli organizzativi, compositivi ed analitici della musica ed alla loro interazione.
Specifica cura dovrà essere dedicata all’acquisizione di adeguate tecniche di controllo posturale ed emozionale. Al termine del Triennio gli studenti devono aver acquisito una conoscenza approfondita degli aspetti stilistici, storici estetici generali e relativi al proprio specifico indirizzo. Inoltre, con riferimento alla specificità dei singoli corsi, lo studente dovrà possedere adeguate competenze riferite all’ambito dell’improvvisazione e dell'ornamentazione.
E’ obiettivo formativo del corso anche l’acquisizione di adeguate competenze nel campo dell’informatica musicale nonché quelle relative ad una seconda lingua comunitaria.

 

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

Il corso offre allo studente possibilità di impiego nei seguenti ambiti:

  • Strumentista solista
  • Strumentista in gruppi da camera
  • Strumentista in formazioni orchestrali
  • Strumentista in formazioni orchestrali per il teatro musicale

 

PROGRAMMA DI AMMISSIONE

Tutti i Candidati che non siano in grado di produrre attestazioni di competenza (Previgente Ordinamento, Certificazioni di livello Pre-accademico, Corsi Propedeutici, Maturità Liceale ad indirizzo musicale, Crediti formativi universitari) relativi alle discipline di base sono tenuti a superare, sostenendo un esame, i seguenti Test di Verifica:

  1. Teoria, lettura, ear training
    a. Lettura ritmica di 4-6 battute contenente figurazioni complesse e metri variabili e dettato melodico al pianoforte di 6-8 battute;
    b. lettura cantata di livello medio in chiavi moderne con modulazioni ai toni vicini;
    c. solfeggio parlato su endecagramma in chiavi moderne con eventuali abbellimenti previo studio individuale di 5-10 minuti a porte chiuse;
    d. solfeggio parlato in setticlavio di livello facile-medio, previo studio individuale di 5-10 minuti.
  2. Armonia
    Analisi armonica di un semplice brano (prova scritta 1 ora) - Armonizzazione a 4 parti di un semplice basso numerato anche con accordi in stato di rivolto (prova scritta 2 ore) - Colloquio orale sulle prove scritte e su basilari nozioni teoriche (intervalli, triadi, tonalità).
  3. Pratica pianistica
    Esecuzione di massimo 10 minuti dal repertorio pianistico classico a scelta del candidato.
  4. Storia della musica
    La prova consiste in una interrogazione orale volta a verificare la conoscenza della Storia della musica dalle origini fino al XVI secolo incluso, in particolare sui seguenti argomenti:
    - il canto liturgico cristiano; la notazione neumatica;
    - la monodia profana nel Medioevo (trovatori e trovieri, Minnesänger, la lauda italiana);
    - la nascita della polifonia: la Scuola di Notre Dame;
    - l’Ars Nova francese e italiana (notazione mensurale, autori principali, forme principali);
    - il Quattrocento: la musica nelle corti italiane e la polifonia dei compositori francofiamminghi;
    - il Cinquecento e la musica vocale profana e sacra (Palestrina, la scuola veneziana; il mecenatismo, la frottola, il madrigale fino a Monteverdi).
    I testi consigliati per la preparazione alla verifica sono i seguenti: CARROZZO-CIMAGALLI, Storia della musica occidentale, Armando, vol.I; E.SURIAN, Manuale di storia della musica, Rugginenti, vol.I; P.FABBRI-M.C.BERTATI, Musica e società, Mondadori, vol.I.

Prova di strumento

  1. Presentazione di almeno 3 brani con caratteristiche didattiche o comunque finalizzate alla risoluzione di uno specifico problema tecnico relativo allo strumento.
  2. Presentazione di almeno 2 opere significative (sono ammessi anche singoli movimenti) tratte dal repertorio specifico del proprio strumento, per strumento solo e/o con accompagnamento di basso continuo, indicativamente sonate o movimenti di sonate. La durata dei brani presentati per questa prova non può essere complessivamente inferiore a 15 minuti. Il programma potrà essere realizzato su flato dolce soprano, contralto, tenore (o basso). Potranno essere utilizzati anche più strumenti nel corso dell’esecuzione.
  3. Lettura estemporanea di un breve brano proposto dalla commissione.
  4. Colloquio motivazionale.

La commissione si riserva la facoltà di interrompere la prova in qualunque momento.

 

 

PRIMO ANNO

attività disciplina CFA ore lez. obbligatorietà lezione verifica
Di base Teoria della musica 3 18 obbligatoria collettiva esame
Di base Storia e storiografia della musica 6 36 obbligatoria collettiva esame
Di base Strumenti e metodi della ricerca bibliografica 3 18 obbligatoria collettiva esame
Di base Accordature e temperamenti 3 18 obbligatoria collettiva esame
Caratterizzanti Prassi esecutive e repertori, Flauto dolce 24 36 obbligatoria individuale esame
Caratterizzanti Trattati e metodi 3 18 obbligatoria collettiva esame
Caratterizzanti Teoria del basso continuo 3 18 obbligatoria di gruppo idoneità
Caratterizzanti Tecniche compositive 3 18 obbligatoria collettiva idoneità
Caratterizzanti Musica d'insieme per voci e strumenti antichi 3 18 obbligatoria di gruppo idoneità
A scelta Discipline a scelta 6 obbligatoria
Lingua straniera Lingua inglese 3 18 obbligatoria collettiva idoneità

 

SECONDO ANNO

attività disciplina CFA ore lez. obbligatorietà lezione verifica
Di base Ear training 3 18 obbligatoria collettiva esame
Di base Storia e storiografia della musica 6 36 obbligatoria collettiva esame
Di base Pratica del basso continuo agli strumenti 3 18 obbligatoria individuale esame
Caratterizzanti Prassi esecutive e repertori, Flauto dolce 24 36 obbligatoria individuale esame
Caratterizzanti Fondamenti di storia e tecnologia dello strumento, Flau… 3 18 obbligatoria individuale esame
Caratterizzanti Tecniche compositive 3 18 obbligatoria collettiva idoneità
Caratterizzanti Teoria del basso continuo 3 18 obbligatoria di gruppo esame
Caratterizzanti Musica d'insieme per voci e strumenti antichi 6 24 obbligatoria di gruppo idoneità
Ulteriori Informatica musicale 3 18 obbligatoria collettiva idoneità
A scelta Discipline a scelta 6 obbligatoria

 

TERZO ANNO

attività disciplina CFA ore lez. obbligatorietà lezione verifica
Di base Storia e storiografia della musica 6 36 obbligatoria collettiva esame
Di base Pratica del basso continuo agli strumenti 3 18 obbligatoria individuale esame
Caratterizzanti Prassi esecutive e repertori, Flauto dolce 21 32 obbligatoria individuale esame
Caratterizzanti Improvvisazione e ornamentazione allo strumento, Flauto… 6 18 obbligatoria individuale esame
Caratterizzanti Tecniche compositive 3 18 obbligatoria collettiva esame
Caratterizzanti Musica d'insieme per voci e strumenti antichi 6 24 obbligatoria di gruppo esame
A scelta Discipline a scelta 6 obbligatoria
Prova finale Prova finale, Flauto dolce 9 14 obbligatoria individuale esame